• Stefania Gaia Paltrinieri

ConosciBrugherio2018: visita guidata alla Chiesa San Paolo, la storia e gli arredi



Al via la terza edizione di #ConosciBrugherio2018, l'iniziativa dedicata alla riscoperta della città e del suo sorprendente patrimonio artistico e naturale, organizzata dal Comune e dall'Associazione Kairós, in collaborazione con la Comunità Pastorale Epifania del Signore, Media partner "NoiBrugherio", accompagnati da narratori doc che ne illustreranno la storia, le caratteristiche architettoniche e le curiosità.

L'appuntamento di domenica 3 giugno, alle 17, è in piazza Don Camagni, dove Ivan Bragante, laureando in Scienze dei Beni Culturali, guiderà alla scoperta della storia della Chiesa di San Paolo, legata al centro Edilnord, e dei suoi preziosi arredi.

Cenni storici

Dopo la costruzione del villaggio Edilnord, nella zona sud di Brugherio nasce l'esigenza di fornire assistenza religiosa agli abitanti del nuovo quartiere. Viene quindi edificato un centro pastorale sussidiario alla parrocchia San Bartolomeo, su un vasto terreno donato dalla famiglia Cazzaniga.

All'inizio la comunità si raduna in un ampio salone dove vengono posti tutti gli arredi sacri e che viene percepito dai fedeli sempre più come una vera chiesa. Nell'anno 1971, con il riconoscimento ufficiale della comunità come parrocchia, arriva il primo parroco: padre Michele Raffo. Nell'anno 1991 inizianoi lavori di ristrutturazione che doneranno all'edificio le sembianze di una chiesa, sia all'interno, sia all'esterno.

Architettura e note artistiche - Nell'ambito dei diversi lavori di ristrutturazione dell'edificio, l'intervento più importante e significativo riguarda il presbiterio: la scultrice francese Marie-Michèle Poncet viene incaricata di realizzarne i principali arredi quali ambone, altare, tabernacolo e battistero.

L'artista realizza le sue opere in marmo rosa del Portogallo, le cui caratteristiche formali e cromatiche si accostano armonicamente al macchiavecchia rosso-verde, pregiato materiale proveniente dalla Svizzera, ampiamente utilizzato nelle chiese ambrosiane, con cui è realizzato il presbiterio.

La Poncet si ispira al significato della croce di Cristo che, nella via crucis del 1990, viene descritta da Papa Giovanni Paolo II come "l'inizio di tutto".

Posiziona, quindi, al centro dell'altare, una croce che compare tra due blocchi di marmo portanti e che rappresenta la creazione, nonché origine e cuore della vita.

L'ambone è invece rappresentato da due figure, posizionate una di fronte all'altra, ed è descritto come il 'luogo della Parola'.

I due personaggi sono un profeta, che reca in mano le tavole della legge e che rappresenta l'Antico Testamento, ed un evangelista, simbolo del Nuovo Testamento, che regge una croce. Attraverso la posizione delle braccia e dei corpi viene disegnata una X, che ancora una volta rappresenta la croce di Cristo. La mensola sottostante il tabernacolo ricorda un'ala d'angelo, poiché l'eucaristia viene celebrata come "pane degli angeli".

L'ultimo elemento marmoreo opera dell'artista francese è il fonte battesimale, che si trova nella cappella posta in controfacciata.

Il fonte battesimale ricorda la forma di un capitello e rappresenta l'acqua, il fuoco, la veste e l'olio, simboli fondamentali della liturgia del battesimo" (da: https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_San_Paolo_%28Brugherio%29)

La visita è gratuita con prenotazione obbligatoria a: remagibrugherio@gmail.com

Info: Ufficio Cultura Tel. 039.2893.202/214 - cultura@comune.brugherio.mb.it www.comune.brugherio.mb.it Associazione Kairós www.noibrugherio.it - remagibrugherio@gmail.com

#brugherio #ConosciBrugherio2018

Eventi, notizie, attività di NordMilano
© Copyright 2018 - nordmilanonline.it è un blogzine realizzato da Stefania Gaia Paltrinieri - Cinisello Balsamo - P. IVA 10174510965

Potrebbe interessarti anche: https://www.cinisellonline.it

  • Facebook - Grey Circle
  • Google+ - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Pinterest - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle